Il Percorso espositivo

«Un lungo muro trasparente che seziona e condiziona il percorso, divenendo di volta in volta oggetto, supporto di proiezione, barriera, vetrina, in grado di creare quella condizione di trovarsi al di qua o al di là di un ambiente, essere dentro essere fuori da qualcosa. Una cortina capace di generare il desiderio di entrare fuori o uscire dentro….. Questa è la chiave: portare le persone in una densità esperienziale in cui la condizione di visitatori si trasforma lentamente in un’inconsapevole interpretazione degli stadi della follia, delle sue posture, dei suoi ossessivi comportamenti. Una progressiva assunzione fisica del tema attraverso le numerose postazioni interattive che inducono a muoverti in un certo modo, a rivestire le posture tipiche della malattia, a interpretare lo stigma. Fino a uscire, questa volta per davvero, con l’emozione di un’esperienza forte e immersiva, buona memoria per riconoscere l’entrata in quell’apparente normalità del nostro quotidiano tecnologico»

Studio Azzurro

Biblioteca Cencelli

La Biblioteca Scientifica Alberto Cencelli, di proprietà della ASL Roma 1, afferisce alla UOSD Museo Laboratorio della Mente. Ha un patrimonio librario di 9.600 volumi, collocati in due sale di lettura.

Orario
lun-ven ore 9.00-13.00

Contatti
Tel. + 39 06 6835.2925
e-mail: gianna.capannolo@aslroma1.it

approfondisci

PORTATORI DI STORIE. Da vicino nessuno è normale

L’installazione collocata nella Biblioteca Cencelli in forma di anteprima è un’opera inedita di Studio Azzurro che raccoglie testimonianze di operatori, pazienti e familiari sull’esperienza della malattia mentale e sulle diverse modalità di intervento e di approccio alla tematica della cura che il Museo sta progettando per il proseguimento del suo percorso narrativo.

Archivio storico

L’Archivio dell’ex Ospedale Psichiatrico Santa Maria della Pietà di Roma a partire dagli anni ’80 è stato oggetto di iniziative finalizzate alla sua valorizzazione.

approfondisci

Il parco

Il Parco di Santa Maria della Pietà ha ospitato fino al 1999 il manicomio provinciale di Santa Maria della Pietà, inaugurato nella sede di Monte Mario nel 1914. Progettato dall’Arch. Francesco Azzurri come “manicomio villaggio” occupava una superficie di 150 ettari con 43 edifici di cui 29 padiglioni dedicati alla degenza.

approfondisci

Scrivici

* Campi obbligatori

ACCADE al MUSEO

NANOF. Viaggio di ritorno

leggi di più

organizza la tua visita